giovedì 17 aprile 2014

TORTA CON VIOLETTE IN GUMPASTE- FONDANT VIOLETTES CAKE




                         Scroll down for English version
 
Per augurare a tutti voi una Serena Pasqua vi dedico questa tortina preparata insieme alla  mia amica Marina.
Si tratta di una semplicissima torta di Pan di Spagna , crema e bagna al limone , ricoperta di pasta di zucchero e decorata con violette in gumpaste e un disco di zucchero dipinto con colori edibili.
Io mi sono occupata della copertura della torta, della ghiaccia e dei fiori in gum paste.
Marina è la bravissima artefice del dipinto fatto a mano con colori in polvere edibili.
Spero questa nostra torta vi piaccia e vi auguro una BUONA PASQUA , io sono in partenza per andare dai miei con maritozzo e Topsy e nel forno c’è una magnifica Pastiera in cottura e a seguire inforno le cassatelle di Agira.


PAN DI SPAGNA
6 uova
150 gr di zucchero
150 gr di farina

Montare con delle fruste elettriche o un mixer per circa 15 minuti le uova con lo zucchero, fino a che diventa bello chiaro e soprattutto ha triplicato il volume, e poi aggiungere gradualmente la farina, mescolando con un cucchiaio di legno dal basso verso l' alto. Imburrare ed infarinare una teglia e versare i composto, infornare a 180° C per circa 30 minuti. Per una teglia a cuore o una da 22 cm di diametro.

BAGNA AL LIMONE
Per lo sciroppo al limone
100 gr acqua
50 gr zucchero
buccia grattugiata di 1 limone
Fate bollire l'acqua, aggiungete lo zucchero e la buccia del limone grattugiata. Fate raffreddare e filtrate.
Per questa torta ho fatto due dosi di questo Pan di Spagna e tre strati di crema al limone .

CREMA AL LIMONE
400 gr latte
100 gr zucchero
50 gr succo di limone
scorza di 1 limone grattugiata
80 gr farina
4 uova
1 pizzico di sale

In un robot passare per qualche secondo lo zucchero con la scorza di limone grattugiata. Unire il latte, la farina, le uova, il succo di limone e il sale...mescolare tutto e passare in un pentolino sul fuoco, mescolando fino a che la crema non si sarà formata.
Quando la crema si sarà raffreddata mescolare la panna montata alla crema al limone

Tagliate il Pan di Spagna,bagnate la parte inferiore con la bagna al limone, farcitelo con al crema al limone , coprite con l'altra parte di Pan di Spagna e mettete a riposare almeno un'ora in frigo.


Nel frattempo preparate la

CREMA AL BURRO

150 gr burro a temperatura ambiente
250 gr zucchero a velo
1 cucchiaio di latte

Lavorate il burro a pomata e aggiungete lo zucchero , otterrete una crema liscia e morbida, aggiungete il latte solo se ritenete sia necessario ( a me non è servito!!!).
Spalmate la crema al burro su tutta la torta e rimettetela per almeno un'altra ora in frigo.
A questo punto la torta sarà pronta per essere decorata con la Pasta di zucchero, che stenderete sottile, ricoprite la torta, e rifinitela bene.

PER DECORARE
Pasta di zucchero colorata con  Yellow Gold Wilton

GHIACCIA REALE
1 albume  
250 gr di zucchero a velo
1 pizzico di cremor tartaro
2-3 goccine di succo di limone
Mescolate insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta densa tipo il dentifricio.

English version
 
Wishing you a very Happy Easter I post this cke I decorated with my friend Marina. She painted the violettes with edible colors , I prepared and covered the cake and decorated it with gum pate flowers (handmade by me) and Royal icing.
Tomorrow I go to visit my parents for Easter and while I am writing this post in my oven a wonderful Pastiera is cooking  and Cassatelle di Agira are ready to be baked.


VIOLETTES CAKE 
Sponge cake ( I made two cakes 8 inches diameter)

FOR DECORATING :



Happy happy Easter!!!

lunedì 14 aprile 2014

GAMBERI SU CARCIOFI ALLE ARANCE E MANDORLE-PRAWNS WITH ARTICHOKES MARINATED IN FRESH ORANGE JUICE AND ALMONDS




                                          Scroll down for english version
 
Riprendo a pubblicare ricette, e lo faccio di corsa, poiché questa settimana mi vede impegnata a preparare un po’ di cose buone e dolci da portare a mamma e papà per Pasqua…. Valigie da fare, cose da organizzare, e montagne di cose da stirare!
Ma c’è il contest di Stefania, “Per un pugno di mandorle” e non posso mancare e quindi ad una cena preparata una decina di sere fa, tra i cui invitati c’era anche un’amica celiaca, nel creare un menu naturalmente senza glutine ho preparato tra gli antipasti anche questa ricettin. L’idea di marinare i carciofi nel succo di arancia me l’ha data Maria Pia, e devo dire che in una cena tutta a base di pesce ci stavano benissimo.
Con questa ricetta partecipo al contest "Per un pugno dimandorle “


GAMBERI, CARCIOFI ALL’ARANCIA E MANDORLE 

Per i carciofi
6 carciofi
1 arancia
2 cucchiai di olio extra ergine di oliva
Sale
Pepe nero
1 limone
Per i gamberi
12 gamberi freschi
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
Sale
1 spicchio d’aglio
Pepe nero
 Prezzemolo
2  cucchiai di mandorle in scaglie per finire il piatto

Pulire dalle foglie esterne e più dure i carciofi e levate la “barbetta” interna. Metteteli in acqua acidulata, per non farli annerire. Tagliateli a fettine e sbollentateli in acqua bollente con il succo di mezzo limone per circa 3 minuti. Scolateli e metteteli in una ciotola con sale, pepe, la buccia dell’arancia finemente grattugiata, il succo dell’arancia stessa, l’olio e coprite e fate marinare per 2-3 ore.
Trascorso il tempo della marinatura, scolate i carciofi e assaggiate di sale.
Nel frattempo tostate le scaglie di mandorle in un tegamino , oppure in forno per pochi minuti, giusto il tempo che si dorino per bene. Mettete da parte.
Pulite bene i gamberi e in una padella fate rosolare lo spicchio d’aglio con l’olio , aggiungete una macinata di pepe nero e versate i gamberi, fateli saltare un paio di minuti, aggiustate di sale e mettete da parte.
Con un coppa pasta di circa 7cm di diametro, pressate i carciofi aggiungete le scaglie di mandorle e mettete un paio di gamberi. Sformate e ripetete  l’operazione negli altri piatti da servire.


English version
 
This is a gluten free recipe, that I served some dinners go, when we invited some friends and one of them is celiac, and I prepared all the menu naturally gluten free and I served these prawns with artichokes as an appetizers! Try them…it will be a success!!


PRAWNS WITH ARTICHOKES MARINATED IN FRESH ORANGE JUICE AND ALMONDS 

For the artichokes
6 artichokes
1 orange
2 Tbsp olive oil extra virgin
salt
black pepper
1 lemon
For the prawns
12 fresh prawns
1 tablespoon extra virgin olive oil
salt
1 clove of garlic
black pepper
 parsley
2 tablespoons flaked almonds to finish the dish

Clean outer the harder leaves from the artichokes and raise the " beard " inside . Put them in acidulated (I use wter and half lemon juice) water to prevent discoloration . Cut into slices and blanch in boiling water with the juice of half a lemon for about 3 minutes. Drain and place in a bowl with salt, pepper, finely grated orange peel , the orange juice , the oil and cover and let marinate for 2-3 hours.
After the marinade , drain the artichokes and taste of salt.
Meanwhile , toast the almond flakes in a pan or in the oven for a few minutes , just long enough they gold brown. Set aside .
Clean up the shrimps in a pan and fry the garlic with the extra virgin olive oil , add a pinch of black pepper and pour the shrimps , sauté a couple of minutes , season with salt and set aside .
With a cup of pasta approximately 2,2 inches in diameter , pressed the artichokes , add the almond slivers and put a couple of shrimps. Turn out and repeat in the other dishes to serve, pour a pinch of finely chopped parsley and serve!


giovedì 3 aprile 2014

STILTON PIE ..... my way!






                                             Scroll down for English version
 
Un giorno qualsiasi entri dal tuo salumiere di fiducia e vieni folgorata da quel bel pezzo di formaggio…e non ci credi! Non credi che lo Stilton sia arrivato fin lì…nella salumeria di un paesino sull’Etna…eppure, è lui, lo sai, lo riconosci e per esserne certa leggi bene anche tutta la cartina che lo avvolge, si , arriva dell’Inghilterra, da Nottingham per l’esatezza….e che fai? Non lo compri? Ovvio che si, vieni presa dall’ansia della fila d’attesa…sperando che nessuno sappia cosa sia, sperando che nessuno sia preso dalla curiosità e lo compir, che poi vorrei dire è una forma così bella grande che insomma, siamo seri, ho solo tre persone d’avanti, e nessuno ne comprerà nemmeno un grammo per assaggiarlo! Finalmente arriva il mio turno e nel mentre ho già deciso cosa ne farò…una Stilton Pie , my way!!!
Mai fatta una Stilton Pie in vita mia, soprattutto perché non avevo mai trovato lo Stilton , e così non mi sono nemmeno preoccupata di andare a cercare qualche ricetta in giro…. Ho solo pensato ad una cenetta di domenica sera e a come sfruttare questo formaggio Inglese e il risultato ha soddisfatto sia me che maritozzo!


STILTON PIE  con MANDORLE di cuocicucidici

200 g di Stilton
400 g carne macinata di vitello
2 carote tagliata a cubetti piccoli
1 gambo di sedano tagliata a cubetti piccoli
1 cipolla piccola affettata finemente
2 cucchiaini di senape
Sale
Pepe
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
1 dose di pasta brisè*
3 cucchiai di mandorle in scaglie
1 uovo leggermente sbattuto
100 ml latte

*Per la pasta Brisè

250 gr farina 00
100 gr burro morbido
60 gr acqua fredda
Un pizzico di sale

Mescolare tutti gli ingredienti , mettere a riposare in frigo almeno mezz’ora dentro ad un canovaccio. Si può anche preparare e congelare avvolta in pellicola per averla pronta all’occorrenza.

Preriscaldate il forno a 180°C.
In un tegame mettete a soffriggere  con l’olio extra vergine di oliva  , le carote, il sedano e le cipolle , aggiungete il pepe e dopo circa 10 minuti aggiungete la carne e fate rosolare e cuocere per circa 30-40 minuti. Aggiungete il sale e mescolate. Dopo una decina di minuti spegnete il fuco e mescolate con la senape.

In una terrina sbattete leggermente l’uovo con l latte, salate e pepate leggermente.
In una teglia rotonda da crostata stendete la pasta brisè e rifilate bene i bordi. Versateci la carne macinata, e lo Stilton in grosse briciole e versateci sopra l’uovo sbattuto con il latte, se vi piace aggiungete ancora  una macinata di pepe. Coprite con le scaglie di mandorle ed infornate fino a che la basta brisè non avrà iniziato a colorarsi e anche le mandorle a prendere un bel colore.
Servite tiepida, ma anche a temperatura ambiente rende molto, quindi questa Stilton Pie può anche essere preparata prima!


English version
 
I couldn’t believe when I saw it at the store where I usually buy cheeses and food. I saw Stilton Cheese here in Sicily for the first time. And it was the first thing I bought that day… while waiting my turn I thought what to prepare with this savory English cheese…. And following you can see what I did!!

STILTON PIE AND ALMONDS

7 oz  of Stilton Cheese
14 oz ground veal
2 carrots, chopped
1 stalk celery, chopped
1 small onion, finely chopped
2 tsp of mustard
salt
black pepper
1 Tbsp extra virgin olive oil
1 brisè dough*
3 Tbsp flaked almonds
1 egg, lightly beaten
½ cup  milk

*Brisè dough
2 cups all purpose flour
1 stick butter at room temperature
4 Tbsp ice water
A pinch of salt


Mix all ingredients, put it in the refrigerator at least half an hour inside a canvas. You can also prepare and freeze Brisè dough  wrapped in plastic !
Preheat oven to 350°F.
In a pan make fry  extra virgin olive oil, carrots, celery and onions, add pepper and after 10 minutes add the meat and cook, stirring  for 30-40 minutes. Add the salt and stir. Turn off and mix the mustard.
In a bowl, beat the egg  with the milk, salt and pepper lightly.
In a round tart pan, roll out the brisè dough and trimmed the edges. Pour the ground beef, Stilton in large crumbs , pour over the beaten egg with the milk, if you like add some more ground black pepper. Cover with flaked almonds and bake until the dough  have started to color and also the almonds get a nice golden brown color.

Serve warm, but also at room temperature it is very good, that means you can prepare this Stilton pie even in advance.