venerdì 9 novembre 2012

CASSATELLE DI AGIRA (ANCHE GLUTEN FREE)




                                               Scroll down for English version


Quello che ho fatto con la pasta frolla gluten free ,come già vi ho detto è stato un pensierino per Stefania , da portarle a Napoli.
Avevo deciso di preparare delle Rame di Napoli (che a Napoli non conoscono J , e di cui prestissimo vi posterò la ricetta) , dolcetti tipici del periodo dei defunti qui a Catania e che per tutto il mese di Novembre si trovano nelle pasticcerie e dai fornai, e delle Cassatelle di Agira che riscuotono sempre un notevole successo e ci tenevo davvero che Stefania potesse assaggiarle  senza glutine. Il favoloso ripieno delle Cassatelle è già di base gluten free.
La pasta frolla senza glutine si presta per essere messa in formine o teglie,perché è molto friabile  quindi non ho potuto dare la forma tipica delle cassatelle di Agira, ma anche a forma di piccole pies mi è piaciuta tanto.

Ripeto che questa pasta frolla dà il meglio di sé come base di crostate e tartes.

Via auguro un bellissimo weekend, baci 

                                           Flavia
                                                                        

CASSATELLE DI AGIRA GLUTEN FREE


(dose per un tuorlo d’uovo) per 7 tortine diametro 6 cm
30 gr farina di mandorle
80 gr farina di riso
50 gr fecola di patate
30 gr zucchero fine (tipo Zefiro)
1 tuorlo
50 gr strutto

Mescolate  tutti gli ingredienti , formate una palla e avvolgetela in pellicola trasparente e mettete in frigo per almeno un’ora.*


RIPIENO

250 gr mandorle spellate
35 gr farina di ceci
160 gr zucchero semola
25 gr cacao amaro
25 gr cacao dolce
250  gr acqua
25 gr cannella in polvere
 2-3 gocce di estratto di vaniglia naturale
buccia grattugiata di 1 limone

per decorare zucchero "zefiro" 
Mettete le mandorle a tostare in forno preriscaldato a 180° per una ventina di minuti, girandole, fino a che abbiano raggiunto un color miele fatele raffreddare e tritatele finemente. In un padellino mettete a tostare alcuni minuti la farina di ceci.
Scaldate l'acqua e sciogliete lo zucchero, dopo circa 5 minuti mescolando aggiungete il cacao, la buccia dei limoni, la farina di ceci, le mandorle, la cannella e mescolate sempre fino ad arrivare a circa 10 minuti di cottura. Spegnete il fuoco e aggiungete l'estratto di vaniglia. Mescolate bene e fate raffreddare avendo cura di coprire la superficie per evitare che indurisca.
Tagliate dei cerchietti di carta forno del diametro delle teglie, metteteli nel fondo e rivestite le teglie con la pasta frolla. Mettete  un cucchiaio di ripieno e ricoprite con un disco di pasta frolla. Ricordate che la pasta frolla per il disco di copertura vi risulterà molto friabile e quindi dopo aver steso l'impasto e formato il disco, aiutatevi con una spatola per poggiarlo sulla teglia .
Preriscaladate il forno a 180°C.
Cuocete le Cassatelle su carta forno per 10-12 minuti. Quando sono ancora calde cospargetele di zucchero Zefiro e fate raffreddare. Sfromatele da fredde , non da calde se no si rompono. Il giorno dopo, se non quelli successivi, sono ancora più buone.

*se volete fare la ricetta della pasta frolla originale con glutinericordatevi che questa va fatta almeno 12 ore prime , ma anche un giorno prima e che deve riposare in frigo tutto questo tempo.



  N.B. Sia la pasta frolla che il ripieno possono essere preparati con anticipo e conservati in freezer, basterà poi fare scongelare il tutto in frigo per una notte .   


Le cassatelle di Agira originali 

English version
                                                            
In my last post I told you that my last weekend was in Naples, Amalfi, Positano and Sorrento with some wonderful friends. Every time we meet we bring presents and gifts to each other, and I bring “Cassatelle di Agira”, that are always a big  success . Some of these Cassatelle must be gluten free so I used the gluten free Pastry dough I posted some days ago.


CASSATELE DI AGIRA gluten free


2 Tbsp almond flour
½ cup and 1 Tbsp  rice flour
½ cup potato starch
2 Tbsp  fine sugar
1 egg yolk
 2 Tbsp and 1 tsp lard (or shortening)
Mix the flour with lard, then add the sugar and mix well and add the  egg yolk. Mix well all the ingredients form a ball, wrap in plastic wrap and put it in the refrigerator at least one hour.

FOR FILLING

1 ½ cup blanched almonds
2 Tbsp and 1 tbs chickpea flour
¾ cup super fine sugar
1 Tbsp and 1 tsp  unsweetened cocoa powder
1 Tbsp and 1 tsp sweet  cocoa powder
1 cup water
1 Tbsp and 1 tsp  ground cinnamon
  2-3 drops of vanilla extract natural
grated rind of 1 lemon

Superfine sugar to decorate.

Put the almonds to roast in a preheated oven at 350°F for about twenty minutes, turning, until they reach a honey-colored, let them cool and chop finely(they must have flour consistency ). In a pan put a few minutes to roast the chickpea flour, pay atte3ntion not to burn it, mix it with a spoon.
Heat the water and dissolve the sugar, after about 5 minutes, stirring, add the cocoa powders, the peel of lemon, the chickpea flour, almonds flour, cinnamon and stir again until you get to about 10 minutes of cooking. Turn off the heat and add the vanilla extract. Mix well and let it cool making sure to cover the surface to prevent it hardens.

Cut some  circles of parchment paper the same  diameter of the pans, put in the bottom and coated pans with the pastry dough. Put a spoonful of filling and cover with a disc of pastry. Remember that the pastry to cover disk will be very crumbly and then after applying the mixture and forming the discs, help with a spatula to place it on the pies.

Preheat oven at 350°F. Cook Cassatelle on parchment paper for about 10-12 minutes . Sprinkles with super fine sugar and let them cool before removing pies from pans . The day after (and after) they’re better.

* if you want the original recipeof the pastry with gluten remember that this should be done at least the first 12 hours, but a day before and that must rest in the fridge all this time.

May your weekend be wonderful and sweet as this recipe! Hugs,
                                                              
                                                                                                     Flavia

6 commenti:

  1. le devo provare,dalle mie parti il ripieno è fatto di ricotta ,ma queste mi sembrano davvero ottime.
    ciao

    RispondiElimina
  2. Confermo, erano strepitoseeeeee!
    P.s. I miei figlie me le hanno ordinate! :D

    RispondiElimina
  3. sembrano essere davvero molto golose!
    bravissima cara!
    baci

    RispondiElimina
  4. weh.. che meraviglia!! che buone!!

    RispondiElimina
  5. La cosa che il rame di Napoli a Napoli non sia conosciuto (e io sono tra quelli che ne ignorano l'esistenza e la forma per cui aspetto al tua ricetta per delucidarmi le idee) mi fa sorridere :) Chissà perché si chiamano così.. Intanto ammiro e gusto virtualmente le tue cassatelle (e ignoravo l'esistenza anche di queste, da notare). Devono essere superlative :)

    RispondiElimina